Review viso

Sapone di un tempo, cosa penso delle loro maschere peel off per il viso.

Bentornati sul blog, oggi argomento interessante perché vi parlo di maschere per il viso. Quest’ anno al Sana ho scoperto l’ azienda Sapone di un tempo e nell’ articolo di oggi vi racconto come mi sono trovata con le loro maschere peel off che fanno parte della loro linea Spa Care.

Da qualche mese mi sono ripromessa di non acquistare più maschere in tessuto per evitare sprechi inutili ecco perché mi sto concentrando sui prodotti in tubo oppure in polvere.

Maschere peel off di Sapone di un tempo
Maschere peel off di Sapone di un tempo

Sapone di un tempo ne propone di due tipi.

  • IDRATANTE – Con ibisco e acqua di rose. Questi ingredienti aiutano a combattere i segni del tempo e mantengono la pelle idratata più a lungo.
  • DETOX – Con all’ interno curcuma e bacche di Goji biologiche ricchissime di vitamina C. Prevengono gli effetti dello smog e dello stress quotidiano e svolgono una potente azione antiossidante.

All’ interno di entrambe ci sono 20 grammi di prodotto che io ho utilizzato in due applicazioni anche piuttosto abbondanti direi.

Farla è davvero semplicissimo e divertente. Inizialmente si applica metà della polvere in una ciotolina.

Polvere per maschera peel off
Polvere per maschera peel off

Dopo di che si mette qualche goccia d’ acqua termale oppure un idrolato. Non ho una dove prestabilita ma vado un po’ ad occhio. Cercate di evitare di usare l’ acqua del rubinetto perché contiene, anche se in minima parte, un po’ di calcare quindi non sarebbe l’ ideale.

Mescolate il tutto in modo energico senza fare grumi e applicate velocemente tutto sul viso. Fate in fretta perché tende a solidificarsi in pochi minuti.

Ecco la maschera pronta per l' applicazione.
Ecco la maschera pronta per l’ applicazione.

Ed ora facciamo un pochino il punto della situazione. Come mi sono trovata con le maschere di Sapone di un tempo?

Bene con entrambe ma in modo differente. La maschera idratante ha idratato discretamente la mia pelle ma ho notato una bella differenza sui rossori. Li ha attenuati moltissimo. Per il resto, la pelle era idratata, compatta ma niente in più rispetto ad altre maschere peel off provate fino ad ora.

Ingredients: Diatomaceous Earth, Zea Mays (Corn) Starch*, Algin, Calcium Sulfate, Tetrasodium Pyrophosphate, Rosa Damascena Flower Water*, Hibiscus Sabdariffa Flower Extract*, Benzyl Alcohol, Dehydroacetic Acid, Parfum (Fragrance)**, C.I. 77007 (Ultramarine).

La detox invece mi è piaciuta di più per altri aspetti. A differenza dell’ altra che ha svolto un ottimo lavoro sui rossori questa stranamente l’ ho trovata molto più idratante. Una volta tolta la pelle del viso era bella compatta e visibilmente più liscia.

Ingredients: Diatomaceous Earth, Zea Mays (Corn) Starch*, Algin, Calcium Sulfate, Tetrasodium Pyrophosphate, Curcuma Longa (Turmeric) Rhizome Extract*, Lycium Barbarum Fruit Extract*, Maltodextrin, Parfum (Fragrance)**, C.I. 77491 (Iron Oxides)

Ed è dopo averle provate entrambe che mi è venuta un’ idea fantastica.

Le ho mescolate ed ecco che ho creato la mia maschera perfetta che lavora su più fronti. Inutile dirvi che le ho già riacquistate.

Bene, anche per oggi è tutto. Vi consiglio di provare queste maschere e tutto il brand in generale perché mi sembra davvero molto valido.

A presto con il prossimo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *