Curiosità & Consigli

Certificazioni, cosa sono?? Ecco come riconoscerle.

Bentornati sul blog, oggi vi propongo un articolo che volevo scrivere già da un sacco di tempo e finalmente dopo mesi ci sono riuscita. Non è stato per niente semplice perché ho passato ore a documentarmi on line ma eccomi qui pronta a parlarvi di CERTIFICAZIONI.

Se anche voi me state cercando di utilizzare solo prodotti biologici/naturali molte volte vediamo nei cosmetici dei simboli con delle sigle. Quelle sono le certificazioni quindi non mi perdo in chiacchiere e scopriamole insieme.

AIAB
AIAB

AIAB, Associazione dell’ agricoltura biologica è una certificazione italiana che garantisce l’ assenza di OGM e applica parecchie restrizioni per l’ uso di sostanze chimiche. Richiede anche l’ eco compatibilità del confezionamento. Ovviamente non ci deve essere la sperimentazione animale e le sostanze utilizzate derivano anch’esse da agricoltura biologica certificata.

CCPB
CCPB

Ecco un’ altra certificazione italiana. Il CCPB nonché Consorzio per il controllo dei prodotti biologici verifica invece che vengano rispettate tutte le norme che richiede l’ agricoltura biologica. Inoltre è il primo organismo italiano riconosciuto da NATRUE.

ICEA
ICEA

Ed ora l’ ultimo ente italiano. ICEA, istituto per la certificazione etica ambientale. Certifica sia i prodotti naturali che biologici ed è riconosciuto come organismo di controllo in tutti i paesi europei. Qui vi lascio un esempio di azienda certificata ICEA, Edotea.

COSMOS certificazioni
COSMOS

COSMOS, sta per Cosmetic organic standard ed è la normativa unica europea che disciplina le certificazioni dei prodotti naturali e biologici. Si suddivide poi in Organic e Natural.

COSMOS ORGANIC certificazioni
COSMOS ORGANIC

Gli ingrediente devono essere per almeno il 95% di origine biologica mentre il 98% dev’ essere di origine naturale. Da qui si può capire che è una certificazione molto ambita.

eco cert certificazioni
ECO CERT

ECO CERT ha la mia età perché è nata nel 1991 in Francia e certifica sia i prodotti naturali che quelli biologici.

Ha sede quindi in Europa ma fa ispezioni in più di 80 paesi. Per ottenere quest’ etichetta è necessario che i cosmetici contengano almeno il 95% di ingredienti di origine naturale, non siano testati su animali e abbiano almeno il 95% delle sostanze vegetai. Ovviamente il restante 5% viene ugualmente controllato in modo scrupoloso. Non devono utilizzare profumi, conservanti e coloranti sintetici, non ci devono essere siliconi, SLS ecc ecc ed è necessario che siano confezionati con materiali riciclabili.

NATRUE certificazioni
NATRUE

NATRUE è probabilmente una delle certificazioni più difficili da ottenere. Un’ associazione Tedesca piuttosto giovane perché è nata nel 2007.

I prodotti devono rispettare tutte le norme previste e devono anche rispettare l’ elenco degli ingredienti ammessi dall’ ente e dei metodi per la loro lavorazione. Anche le percentuali di ogni componente è controllato attentamente. Ogni prodotti ha dei criteri differenti che l’ azienda deve seguire scrupolosamente.

Le ultime certificazioni che vi faccio vedere invece sono le più comuni e le possiamo vedere un po’ ovunque.

CRUELTY FREE certificazioni
CRUELTY FREE
VEGAN OK certificazioni
VEGAN OK

Stanno tutte a significare più o meno la stessa cosa cioè che all’ interno del prodotto non ci sono ingrediente di origine animale e non sono stati fatti test sugli animali.

Bene anche per oggi è tutto. Sono consapevole che non sono stata super precisa ma spero che grazie a questo articolo potrete riconoscere meglio le sigle che ci sono sui vari prodotti che acquistiamo.

Mi raccomando facciamo acquisti più consapevoli. Comunque se vi va potete iscrivervi al blog tramite la vostra mail, in questo modo potete rimanere sempre aggiornati.

A presto

13 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *