I miei viaggi & consigli

Kirghizistan, tutto ciò che c’è da sapere prima di partire.

Bentornati sul blog, altro articolo a tema viaggi. La settimana scorsa è uscito il mio resoconto sull’ UZBEKISTAN mentre ora è arrivato il momento di parlarvi del Kirghizistan.

Sono stata in questo paese per 9 giorni ed ora vi racconto un pochino come è andata. Cercherò di fare lo stesso schema dell’ Uzbekistan per non perdermi :-).

Kirghizistan, Torre di Burana
Kirghizistan, Torre di Burana

P.S. Come ben sapete organizzo sempre i miei viaggi in autonomia con l’ aiuto di blog, web e lonely planet.

Volo

Per la prima volta ho provato la Turkish Airlines e mi ha piacevolmente sorpresa. Il mio aereo non era grande come quello della Emirates ma comunque aveva la TV. Il cibo era buono. Altra cosa che mi ha colpito è che la compagnia è attenta al consumo di plastica, infatti la coperte e le cuffiette erano in un involucro di plastica biodegradabile.

Sacchetti Biodegradabili
Sacchetti Biodegradabili

Hotel

La maggior parte degli hotel li ho prenotati su booking ed il prezzo non è alto. Abbiamo dormito anche in una yurta e tra le tante opzioni abbiamo scelto l’ accampamento di Bel Tam a Bokombaevo, contattandoli via Facebook.

Yurta dove ho dormito per 3 giorni
La Yurta dove ho dormito per 3 giorni

L’ esperienza più autentica secondo me e vi consiglio di farla.

Potrebbe essere un po’ scomoda perché i bagni e le docce sono in comune ma ne vale la pena.

I lavandini all' aperto
I lavandini all’ aperto
Docce con acqua calda
Docce con acqua calda

Se invece volete fare dei trekking di 2/3 giorni il CBT organizzerà tutto per voi e troverà la sistemazione per la notte nelle famiglie che hanno una yurta anche per i turisti.

Come muoversi

In Kirghizistan è abbastanza semplice muoversi. Per i lunghi tragitti si possono scegliere diverse opzioni. I taxi, ovviamente i più costosi in assoluto e un pochino più tranquilli. L’ autobus ed infine la Marshrutka che in sostanza è un mini-autobus, solitamente da 10/15 posti che parte solamente quando è pieno quindi non ha degli orari prestabiliti.

Marshrutka da Karakol per Bokombaevo
Marshrutka da Karakol per Bokombaevo

Noi abbiamo utilizzato soltanto le Marshrutke perché volevamo un viaggio più autentico e perché no più economico.

Per i tragitti corti, come per esempio andare da una parte all’ altra della città ci siamo affidati ai taxi onnipresenti ovunque.

Escursioni in loco

Se state dando un’ occhiata a questo paese vi sarete accorti che la Natura è protagonista quindi per scoprirla al meglio è necessario fare delle escursioni. In nostro aiuto ci sono i CBT ( Community Based Tourism ). Sono tipo delle “agenzie” formate da gente del luogo che organizzano dei trekking di uno o più giorni. Ci siamo affidati a loro per due uscite a cavallo di 6 ore ciascuna ed è stato bellissimo.

Escursione a cavallo kirghizistan
Escursione a cavallo

Per chi come me è poco sportivo queste uscite sono l’ ideale perché si possono raggiungere altezze importanti assaporando appieno quello che ci circonda.

Oltre alle escursioni i CBT organizzano anche i transfer per le varie città con i loro taxi.

Cibo

Come sapete questo è un tasto dolente. Per chi è intollerante al glutine e vegetariano non è sempre una passeggiata. Non ci sono stati particolari problemi per il discorso glutine mentre per quanto riguarda il cibo vegetariano si. Quasi tutti i loro piatti hanno la carne e sono composti da patate. In qualche modo ci siamo riusciti e comunque ho mangiato patate in tutte le salse praticamente tutti i giorni :-). Come in Uzbekistan il cibo costa pochissimo. Pochi euro per una cena completa.

Cambio moneta

Vi consiglio di avere sempre contanti con voi perché ho trovato pochissimi bancomat per pagare. In ogni caso nelle principali città, come per esempio Karakol o Bokombaevo ci sarà sempre una banca dove è possibile prelevare oppure cambiare nella loro valuta.

Considerazioni finali

Bè, che dire. Un paese molto diverso dall’ Uzbekistan ma stupendo con paesaggi mozzafiato.

Canion Skazka - Kirghizistan
Canion Skazka – Kirghizistan

Prima di partire pensavo ad un viaggio più difficile del solito però una volta lì non è stato affatto così. Non so se è perché ormai siamo diventati dei super esperti ma secondo me a parte la lingua è facile da girare e le persone sono molto gentili. La capitale, Bishkek, è all’ avanguardia e sembrava quasi di essere una città europea.

Bene, cosa state aspettando?? Pensateci per le vostre prossime vacanze prima che arrivi il turismo di massa. Queste sono le cose principali da sapere prima di partire secondo me. non vi svelo nient’ altro altrimenti non c’è più l’ effetto sorpresa.

A presto con il prossimo articolo.

9 commenti

  • Annalisa trevaligie-travelblog

    Non credo che sarei resistita in quella tenda per nemmeno 5 minuti. Ho il terrore degli insetti, e poi mi piace viaggiare comoda. Non ho mai considerato questi luoghi come mete di viaggio, anche perché con una bimba piccola non so quanto possa essere gestibile, soprattutto la questione cibo. Magari appena sarà più grande valuteremo una vacanza in questi posti ancora così selvaggi da sembrare surreali.

    • Dario

      Ho ancora un po’ di sud est da scoprire, poi ho già messo in tatget questi paesi. Il turismo di massa non arriverà, o almeno non così velocemente. Ancora qualche anno e i tuoi suggerimenti saranno oro per me ?? Grazie

  • Julia

    È un viaggio che seguo con interesse, mi piacerebbe vedere questi posti ma l’avventura diventerebbe tropo impegnativa con i bimbi. Lo farei fra qualche anno

  • MARTINA BRESSAN

    Avevo letto il tuo bellissimo l’articolo di viaggio in Uzbekistan, e aspettavo anche l’articolo di questa prima parte di viaggio.
    Vorrei davvero organizzare anch’io un viaggio in queste zone. Bellissima l’esperienza che avete fatto di dormire nella tenda tipica.
    Se posso chiederti: con la Turkish avete fatto scalo ad Istanbul immagino, e poi in quale aeroporto siete atterrati?
    C’è bisogno del visto per il Kirghizistan?
    E’ meglio avere dollari e cambiare quelli in valuta locale oppure si riesce anche a cambiare gli euro?

    • Chiara

      Eccomi, con la turkish abbiamo fatto scalo nel nuovo aeroporto in turchia e poi siamo atterrati a Bishkek, la capitale del Kirghizistan. Il visto non è necessario e mi hanno cambiato tranquillamente gli euro.

    • Chiara

      La connessione internet è davvero poca, io ho preso una sim locale in aeroporto ma ha funzionato per pochissimi giorni e neanche tutto il giorno. Nella yurta comunque zero connessione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *