I miei viaggi & consigli

Uzbekistan, le cose principali da sapere prima di partire.

Bentornati sul blog, come ogni anno sono qui a parlarvi di viaggi e questa volta vi parlerò di ben due paesi. Come da titolo inizierò dall’ Uzbekistan.

Le meravigliose moschee a Tashkent
Le meravigliose moschee a Tashkent

Come l’ anno scorso dividerò l’ articolo in sezioni così non rischio di perdermi in racconti inutili. Anche quest’ anno ho prenotato e organizzato tutto da sola, con l’ aiuto di internet, blog e la mia fidatissima Lonely Planet.

In Uzbekistan ho passato in totale 4 giorni pieni, 2 a Tashkent e 2 a Samarcanda. Iniziamo subito!!

Volo

Per la prima volta ho volato con Air Uzbekistan, sia all’ andata che al ritorno partendo dall’ aeroporto di Bishkek, la capitale del Kirghizistan. La compagnia non ha avuto ritardi e l’ ho trovata migliore di tante compagnie low cost a cui siamo abituati quindi approvata.

P.S. In moltissimi siti dicevano che i controlli erano maniacali. Bè, non so se è perché arrivavamo dal Kirghizistan ma non ci hanno controllato per niente a parte i classici controlli.

Ah dimenticavo, non serve il visto per noi Italiani.

Hotel

Le sistemazioni le ho prenotate tramite booking e devo dire che nella capitale non sono poi così economiche. Una cosa molto importante è che dovete sempre ricordarvi di chiedere la registrazione perché non sempre se lo ricordano. Se vi state chiedendo di cosa sto parlando vi lascio qui un articolo dove viene spiegato per bene.

Come muoversi

In Uzbekistan è semplicissimo spostarsi da un punto all’ altro. Ho provato tre tipi di mezzo.

La metro, molto economica (1400 som. 0,13€) ed efficiente. Si entra con un gettone che viene dato all’ ingresso di ogni stazione. L’ ho trovata particolarmente pulita e abbastanza semplice da capire. Ci siamo trovati due volte in difficoltà ed in entrambi i casi si è avvicinato qualcuno per indicarci la via giusta. L’ unica nota un pochino negativa è il terribile odore da petrolio/benzina molto persistente in alcuni punti.

Il gettone per entrare in metro
Il gettone per entrare in metro

Il treno, ce ne sono di due tipi. Quello ad alta velocità, un po’ più costoso e quello più lento e più economico. Abbiamo prenotato i biglietti il giorno prima e per farlo è obbligatorio il passaporto. Vi consiglio di farlo con qualche giorno di anticipo perché erano rimasti davvero pochissimi posti liberi.

Se non avete fretta vi consiglio quello più lento perché ci saranno solo locali e quindi più autentico. Comunque entrambi i treni erano nuovi e spaziosi l’ unica differenza è che su quello veloce ci hanno portato qualcosa da stuzzicare.

Il treno ad alta velocità per Samarcanda
Il treno ad alta velocità per Samarcanda
Colazione a bordo. Tutto ciò è per una persona. uzbekistan
Colazione a bordo. Tutto ciò è per una persona

Ed infine abbiamo preso una marea di Taxi, alcuni nuovi mentre altri vecchi di 100 anni :-). Sono organizzati benissimo perché usano un’ app dove puoi prenotare il taxi che vuoi, l’ ora, il giorno e il luogo. Se come noi non scaricate l’ app basterà alzare il braccio lungo la strada ed il gioco è fatto.

Cibo

La ricerca del cibo non ci ha dato particolari problemi.

Vegetariani ed intolleranti al glutine non sempre hanno vita semplice.

La cosa positiva è che costa pochissimo e se scegliete dei buoni ristorantini non spenderete mai più di 20 euro in due. A tal proposito vi consiglio di andare da Quadro nella Capitale, si mangia da Dio. Durante il giorno vi consiglio le bancarelle lungo la strada e vedrete che con qualche euro sarete sazi.

Una buonissima minestrina con riso e ceci a Samarcanda, uzbekistan
Una buonissima minestrina con riso e ceci a Samarcanda

Cambio moneta

Rispetto a quanto letto sul web ho avuto MOLTA difficoltà a cambiare gli euro nella capitale perché da quanto ho capito preferiscono i dollari. Siamo riusciti a cambiarli in una banca dopo due tentativi andati a vuoto. Inoltre i Bancomat negli hotel dove sono stata io non c’ erano nonostante c’era scritto il contrario su booking.

Non dimenticate di cambiare poco alla volta per non avere un malloppo di soldi che non sapreste dove mettere.

Questi sono SOM Uzbeki e sono più o meno 4 €
Questi sono SOM Uzbeki e sono più o meno 4 €

Ed ora vi parlo in generale delle due città che siamo riusciti a visitare in Uzbekistan.

Tashkent

Una città molto bella e nuova. Non me l’ aspettavo affatto così. Ci sono tantissime cose interessanti da vedere ed è una delle poche capitali da cui non volevo andarmene. Se avessi potuto avrei soggiornato un giorno in più per vivere meglio i ritmi della città.

Samarcanda

Molto più caotica di Tashkent e più trafficata. Abbiamo trovato tantissimi turisti in giro e si percepisce che la fregatura è dietro l’ angolo. A differenza di Tashkent qui si riesce tranquillamente a cambiare gli euro anche per strada o al mercato. Non è l’ ideale e noi non l’ abbiamo fatto perché non ne avevamo bisogno però insomma c’ è anche questa opzione.

Vi consiglio di andare a visitare le varie attrazioni al mattino presto quando non c’ è il pienone. Ultima cosa, andate a dare un’ occhiata al ghetto ebraico, vicino al Registan perché sembra di stare in un altro paese.

Bene, queste sono le cose principali e importanti che mi sento di raccontarvi. Mi piace molto l’ effetto sorpresa durante i miei viaggi quindi parto sempre poco organizzata però queste sono le cose che avrei voluto sapere prima di partire.

Per il resto partite tranquilli perché l’ Uzbekistan è un paese stupendo. Se ve lo siete perso vi lascio anche i miei consigli di viaggio per andare in India scritti l’ anno scorso.

A presto

13 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *